Importante – cosa sapere sulla fattura elettronica

Sotto sono elencate le definizioni importantissimi, che si usano nel lavoro con le fatture elettroniche. Chiusura del processo di conservazione – processo, a carico del responsabile, obbligatorio per la conservazione delle fatture elettroniche. La chiusura si effettua con cadenza almeno ogni quindici giorni, e implica la firma dell'archivio e l'apposizione della marca temporale sullo stesso. Conservazione sostitutiva – processo che permette di conservare documenti in formato digitale in maniera che non si deteriorino. Questi documenti sono disponibili nel tempo nella loro integrità e autenticità. La conservazione sostitutiva può essere di due distinte tipologie: conservazione sostitutiva di documenti analogici e conservazione sostitutiva di documenti informatici. Documento analogico – documento formato, che assume le tracce su carta (documenti cartacei), Documento informatico – rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti, garantite devono essere l'integrità e l'autenticità. Evidenza informatica – si definisce un file in cui sono inseriti dati ed informazioni che sono importanti per la fattura e devono essere conservate. Fattura elettronica – fattura che, una volta provvista è inviata in formato elettronico al destinatario. Fatturazione telematica – trasmissione dei dati e informazioni contenute in fattura utilizzando un canale telematico. In questo caso si raccomanda di stampare la fattura. Impronta – sequenza di simboli binari di lunghezza predefinita generata dall’applicazione. Marca temporale, responsabile della conservazione, riferimento temporale. Firma elettronica avanzata – firma ottenuta con una procedura informatica che garantisce la connessione univoca al firmatario e la sua univoca identificazione.